rischi e pericoliCi siamo!! Diamo il via ai primi spostamenti di mio figlio e… benvenuti rischi e pericoli per lui o piuttosto… rischi e pericoli per casa mia?!

Matteo, il mio bimbetto di quasi 9 mesi da qualche settimana ha iniziato ad esplorare l’ambiente circostante, è stufo del tappeto pieno di giochi, si è infatti accorto che in casa ci sono cose più interessanti da conoscere! Premesso che io l’ho già soprannominato “Attila” ancor prima che impari a camminare, semplicemente perché afferra e si lancia su tutto ciò che è presente nel suo campo visivo. Anche, ad esempio, se sta seduto nel carrello del supermercato, in un attimo lo vedi allungare quelle piccole e corte braccia, che chissà perché, quando deve prendere qualcosa sembrano lunghe kilometri. Insomma non si muove ancora ed è già super curioso, figuriamoci quando si lascerà a camminare! Non oso immaginare quello che potrà accadere. Sicuro vi terrò aggiornati con un post sull’argomento.

Intanto, per adesso, Matteo comincia a spostarsi molto lentamente raggiungendo solo le cose che si trovano vicino a lui! Predilige la posizione seduta, come è normale a quest’età, ed ama stare a terra. Da seduto passa a prono (ovvero a pancia sotto) e striscia per la casa con qualche difficoltà, infatti si muove strisciando all’indietro (sembra un gambero!) e anche se prova continuamente, non ha ancora capito come spostarsi in avanti. Sempre da seduto si gira e ruota sia a destra che a sinistra e si piega in avanti per afferrare gli oggetti; si appende ai cassetti per tirarsi su ma non riesce ancora, al momento si accontenta di aprirli! E’ bello vederlo in giro per casa, è emozionante soprattutto perché pensi ed immagini cosa sarà fra qualche mese, quando inizierà con i primi passi! Per noi mamme è sempre tutto emozionante e spesso non vediamo l’ora, di vedere i progressi, dei nostri cuccioli. Davvero non vedo l’ora che Matteo si lasci a camminare.

Eppure penso allo stesso tempo anche ai rischi e pericoli che ci sono in casa. A differenza di quando Marta era piccola dove la casa era molto più sicura considerato che oltre a lei c’eravamo solo noi adulti. Ora invece per Matteo ci sono tanti pericoli in più. Marta ha tantissimi giochi di tutte le dimensioni, ma ama giocare soprattutto con le Barbie (quindi mini accessori vari), mini pupazzetti, giochini delle sorprese Kinder… insomma micro giochini di tutte le specie! Limitare gli spazi di gioco sarà quasi impossibile!

I bambini amano portare tutto alla bocca (compreso Matteo) e anche se la bocca a quest’età resta il primo canale per esplorare e conoscere il mondo, ci sono cose rischiosissime che assolutamente i piccoletti non possono portare alla bocca perché potrebbero soffocare. Primi fra tutti  i rischi e pericoli in casa per i bambini ritroviamo appunto il soffocamento: giocattoli di piccole dimensioni, pezzetti di palloncino, palline, biglie, monete… sono tutti oggetti pericolosi da tenere fuori dalla portata dei bambini.

Oltre al rischio di soffocamento pensavo anche ai mobili, cassetti, sedie e quant’altro il bambino può tirarsi addosso. Per quanto riguarda ciò la mia casa è già stata testata abbastanza dalla mia primogenita e posso dire che è quasi a misura di bambino, ma sottolineo quasi poiché i pericoli sono sempre presenti poi dipende anche dalla curiosità e vivacità dei bambini e da questo punto posso dire che Matteo è moooltooo vivace!!! Non mi resta che sperare che tutto vada per il meglio! Restate collegate, vi terrò aggiornate…

 

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub