vacanzeLe vacanze estive per me e la mia famiglia sono terminate, posso quindi dire “arrivederci” al prossimo anno al mare, alla spiaggia… e ad un periodo più lungo di relax e svago!

E’ inutile ricordare le vacanze di una volta, quando non ero ancora mamma… quelle si che erano davvero vacanze! Sappiamo tutte che una volta arrivati i figli, il modo di fare vacanza cambia sia per la mamma che per il papà e tutto si svolge in funzione dei bambini e delle loro esigenze!

Quest’anno è stata la mia prima vacanza da mamma “bis”, con Marta di 5 anni e Matteo di 15 mesi. Sono partita molto preparata e soprattutto pronta ad affrontare questa nuova esperienza con due bimbi di età differenti e con bisogni diversi, conciliare le due cose ed evitare di fare “vacanze separate” con mio marito non è stato facile ma allo stesso tempo nemmeno molto difficile. E’ bastato un po’ di organizzazione ed abbiamo così trascorso una bellissima vacanza tutta la famiglia.

Come vi dicevo prima, tutto si svolge in funzione dei bambini ovviamente, almeno per come la penso io, quindi addio nuotate spensierate, tintarella al sole in completo relax… fare tardi la sera…etc… Anche la meta per le nostre vacanze quest’anno è stata scelta considerando ciò che era più comodo per i nostri figli ed in particolare per Matteo che essendo alla prima esperienza per quanto riguarda viaggio, mare, etc abbiamo preferito non stressarlo molto. Quindi io e mio marito abbiamo scelto un posto non molto lontano da casa, tranquillo e che già conoscevamo così almeno per noi è stato più semplice organizzare il tutto e le settimane di permanenza nel villaggio vacanze!

Una volta arrivati a destinazione e superata positivamente la fase di adattamento da parte dei bambini in un posto nuovo diverso da casa, è iniziata la nostra routine giornaliera caratterizzata da mare, riposino pomeridiano, piscina, babydance, qualche uscita serale veloce e nanna. Mi chiederete: “come hai fatto a far interiorizzare tale routine ai bambini?” Assolutamente niente! Ha pensato a tutto Matteo! 😀 Si perchè la mattina lui era la “sveglia” per tutti noi; svegliandoci presto non siamo mai arrivati in spiaggia nelle ore più calde. Verso le 12:00/ massimo 12:30 rientro a casa sempre perché Matteo iniziava a dare segni di stanchezza, e anche la primogenita fortunatamente, in spiaggia da più di due ore, non ha chiesto di restare ancora! Il riposino pomeridiano per Matteo e per Marta durava anche tre ore (unico momento per noi genitori di un po’ di tranquillità), sappiamo tutti che il mare stanca molto i bambini quindi è importante che dormono e riposino per tutto il tempo che vogliono! E così via… ogni giornata più o meno si è svolta in questo modo. Il ritmo familiare ai nuovi orari e alle nuove abitudini non ha stressato nessuno… se i bimbi sono felici lo sono anche i genitori! Evito di raccontarvi tutta la vivacità manifestata da Matteo in questi 15 giorni, diciamo che si è dato molto da fare… vi lascio immaginare tutto il resto! Nonostante alcuni orari e tempi da rispettare abbiamo vissuto comunque  momenti di riposo, di serenità, senza preoccuparci comunque del “fare tardi”… I bambini si sono divertiti in acqua e soprattutto a giocare con la sabbia; io e mio marito ci siamo divertiti a giocare con loro e anche se siamo rientrati con un abbronzatura un po’ strana (tipo più abbronzati in alcune zone del corpo che in altre) abbiamo riscontrato, tornando a casa, un ulteriore lato positivo di quest’estate trascorsa e cioè qualche chilo in meno per i tanti km fatti in riva al mare per stare dietro ai bambini!!! 😀

Sono sopravvissuta alla mia prima vacanza da mamma bis! Se si possono chiamare “vacanze” quelle con i bambini, non saprei… dipende forse dalle aspettative che ognuno di noi ha. Resta il fatto che la condivisione, la gioia, le nuove esperienze e le nuove scoperte e i momenti di tranquillità vissuti insieme, diversi dalla routine quotidiana a casa, rimangono nel cuore e per questo continuerò a chiamare questi periodi “vacanza” con la consapevolezza che con i bambini non sarà mai relax totale!!!

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub