magia del NataleLa magia del Natale dura giusto il periodo dell’attesa o può persistere anche dopo? Beh a parte il vero significato che si dà al Natale, a parte le feste, gli addobbi, le decorazioni, i regali… quello che più resta, ogni anno di questa festa, almeno da quando sono mamma, è vedere l’emozione sui volti dei bambini (figli e nipotini) quando scrivono la letterina a Babbo Natale e si impegnano ad essere più buoni nell’attesa di ritrovare i doni chiesti sotto l’albero la mattina del 25 Dicembre!

Il mese di dicembre, centrato sull’attesa del Natale, porta un po’ di gioia nel nostro quotidiano, aiutandoci a mettere in secondo piano almeno per un attimo i problemi, i pensieri brutti… che in genere portiamo tutti nel nostro cuore. Non sarebbe bello poter vivere anche dopo, nei giorni, nei mesi successivi un po’ di quella magia che svanisce d’un tratto col finire delle feste? I bambini in questo sono bravissimi, osservando mia figlia, infatti, noto che riesce a mantenere vivo il ricordo del Natale come di altre feste, durante tutto l’anno raccontando spesso come se fossero attuali i ricordi di tutti i momenti ed i particolari degli eventi. Ad esempio l’inaspettata venuta di Babbo Natale, a casa dei nonni la sera della vigilia, oppure lo stupore nel trovare i regali sotto l’albero il giorno di Natale, la preparazione dei biscotti mangiati poi da Babbo Natale e la letterina che le ha lasciato con le raccomandazioni. Insomma, i bambini, riescono a ricordare ogni dettaglio magico vissuto nel periodo Natalizio e allora perché non aggiungere altra magia per rendergli questi giorni ancora più indimenticabili?

A me sono venute in mente alcune idee, diciamo circa 5:

  1. Fare una ripresa video di Babbo Natale che consegna i doni: Questa è una sorpresa riuscitissima. L’ha infatti organizzata mia cognata qualche anno fa. Ha ripreso, un giorno che i bimbi non erano in casa, il vecchio Babbo Natale (mio cognato travestito) che lasciava i doni sotto l’albero. Poi la sera della vigilia mentre i bambini erano in cameretta ha proiettato il video di Babbo Natale, fingendo di riprendere in quell’attimo con una videocamera nascosta, Babbo Natale che nell’altra stanza consegnava i doni! I bambini sono rimasti contenti e ogni tanto ricordavano ancora con emozione quel giorno.
  2. Cospargere brillantini sul pavimento: Sappiamo tutti che le renne di Babbo Natale volano nel cielo grazie ad una polverina magica. Prima che i bambini si svegliano possiamo cospargere fuori casa un po’ di brillantini colorati (magari rossi oppure dorati!) e fare un piccolo tragitto dove Babbo Natale ha lasciato parcheggiato le renne mentre consegnava i doni a casa nostra a ai bimbi dei vicini di casa. Magari fuori possiamo lasciare anche un mucchio di carote per le renne, e la mattina i bambini troveranno che sono state “mangiate”! (un piccolo sacrificio da parte nostra…in fondo è solo un assaggio!)
  3. Ricevere una lettera firmata da Babbo Natale: C’è la possibilità di scrivere direttamente a Babbo Natale, come vi spieghiamo in questo post (Letterina da Babbo Natale? Ecco come riceverla) oppure possiamo far trovare una lettera di Babbo Natale insieme ai doni come risposta alla lettera che i bambini hanno inviato a lui un pò di tempo prima. E’ emozionante per i nostri bambini ricevere una lettera scritta da lui e firmata direttamente da lui!!! Almeno io mi emozionavo tanto da bambina!
  4. Far venire Babbo Natale in persona che consegna i doni: Oggigiorno è facilissimo! Tante ludoteche ed agenzie di animazione offrono questo servizio direttamente a casa, e il giorno e l’orario spesso lo decidiamo noi in base alle nostre esigenze! E’ molto divertente anche far travestire un papà… oppure una zia… come abbiamo fatto spesso noi in famiglia, ma solo sei bimbi sono piccoli… perché una volta che crescono, potrebbero scoprire che si tratta di un Babbo Natale finto!
  5.  Lasciare cose da mangiare per il nostro caro Babbo Natale: Io lo facevo sempre quando ero bambina e per questo motivo ho sempre coinvolto mia figlia in questa preparazione. E’ bello ritrovare poi la mattina il piatto vuoto immaginando Babbo Natale che mangia con gusto le cose buone che gli abbiamo lasciato. Marta prepara sempre un piatto di biscotti oppure la sua merendina preferita e un bicchiere di latte!

Queste 5 idee non sono che piccoli accorgimenti per rendere questa festa ancora più magica! Più di tutto sarà vedere la gioia dei bambini quando vedranno che Babbo Natale è passato davvero per casa! E voi come preparate l’attesa di Babbo Natale per i vostri bimbi? Vi limitate solo a lasciare i doni sotto l’albero oppure organizzate delle sorprese per mantenere viva la magia del Natale?

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub