ragnetti halloweenEcco come far realizzare ai bambini in modo autonomo dei simpatici e mostruosi ragnetti in pochissimo tempo. Molto spesso la mia bambina mi chiede di fare lavoretti, di creare e realizzare varie cose ed oggetti faidate, ma non sempre abbiamo il tempo noi mamme di sederci e trascorrere tutti i pomeriggi in questo modo! Oggi Marta è tornata da scuola con l’idea di realizzare dei ragnetti. Sarà che in giro, in questo periodo tutto è addobbato per Halloween, che è tra qualche giorno, sarà che a casa cantiamo sempre al fratellino Wisky il ragnetto, a lei è venuta quest’idea. Le ho spiegato come poteva realizzarli, le ho dato l’occorrente e da sola ha creato tanti ragnetti da appendere fuori la porta della sua cameretta. Io l’ho seguita nel lavoro solo per fare le foto… sapete come siamo noi mamme blogger…. subito pronte a fotografare tutto per poi scrivere subitissimo un post sul blog e pubblicarlo, così da condividere l’idea con voi tutte.  Per realizzarli non c’è bisogno di tanto materiale, vediamo insieme cosa occorre ed il procedimento.

Occorrente:

Carta velina di colore nero e rosso

colla stick

forbicine

cartone da riciclare come base per la sagoma dei ragnetti

un po’ di lana nera, oppure un nastro nero, dello spago, etc…

un filo per appenderli

Procedimento:

Disegnare sul cartone dei cerchi di grandezza a piacere, a seconda di quanto grande si vuole realizzare il ragnetto. Poi ritagliare. Su ogni cerchio incollare con della colla stick la carta crespa di colore nero spezzettata ed applicare delle palline di carta crespa rossa per formare gli occhi. Prendere la lana nera e tagliare tre fili abbastanza lunghi che formeranno le zampette del ragno. Legarli al centro ed applicarli con la colla o con del nastro adesivo dietro al corpo del ragno (dietro al cerchio). Attaccare sempre sul retro del ragnetto un filo e appenderlo dove si preferisce. Occorrono davvero 5 minuti per realizzarlo e tanta soddisfazione di mia figlia, per aver fatto un lavoretto da sola!

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub