picnicFare un bel picnic in montagna durante la stagione estiva è davvero una cosa bella e rilassante: aria fresca e pulita, contatto con la natura, con gli animali, relax e ovviamente non deve mancare la giusta compagnia! Approfittando del ponte di ferragosto, con la mia famiglia e un gruppo di amici, abbiamo trascorso una bellissima giornata all’aria aperta sul monte Terminio (Av) presso un agriturismo con area picnic attrezzata. Siamo stati benissimo soprattutto perché staccare la spina anche per un solo giorno dallo stress della città è sempre salutare per sé e in particolar modo per i bambini. Eh già!!

picnic_3Prima però ho dovuto superare i timori iniziali, di dover portare il piccolo Matteo in un posto sconosciuto, in montagna e l’incognita sui servizi per noi essenziali che la struttura ci offriva! Stare fuori tutta la giornata con un piccoletto di tre mesi, infatti,  desta molte preoccupazioni… devi portarti dietro un’intera valigia! Tutine di riserva, infinità di pannolini, lenzuolino per il sole, lozione per zanzare, insetti, crema solare per ripararlo, cappellino, passeggino (ovetto e navicella per sicurezza) e per fortuna che allatto al seno, altrimenti mi sarei dovuta preoccupare anche di tutto l’occorrente per la preparazione del latte… e poi come prepararlo??? Alla brace tra una salsiccia ed una costina chi sa che sapore avrebbe assunto!?!

Sistemato Matteo, bisognava pensare a Marta. Pur avendo 4 anni pensi anche a lei come ad una bimba di pochi mesi, e quindi anche qui prepari un’altra valigia con magliette di riserva, se suda (non si può mai sapere!), pantaloni di riserva se si sporca, felpa (se fa freddo), lozione per insetti, cappellino, pomata per cadute e traumi lievi (non si sa mai!), etc, etc. A tutto ciò va sempre aggiunto tutto quello che la bimba ha scelto di portare con sé per giocare con gli altri bimbi: carte da gioco, pallone, peluche di Minnie e giochi vari. Quando anche l’occorrente per la bimba ti sembra a posto ecco che un ultimo dubbio ti assale: ma Marta mangerà quello che abbiamo preparato e prepareremo per noi adulti??? E quindi via con pentole e fornelli per cucinare una bella pasta all’insalata, ah aspetta, l’acqua… che acqua ci sarà e quindi bottiglina con acqua con tappo speciale fatto apposta per lei così non dovrà usare ma soprattutto sprecare i bicchieri.

picnic_2Finito con i bimbi, si passa alla preparazione di qualcosa di sfizio da mangiare insieme agli altri (ho preparato muffins salati!) in attesa che la brace sia pronta! Insomma una macchina stracarica di roba per mezza giornata (forse pure di meno) fuori casa!!! Stress?!!! Nooo con i bambini non è mai uno stress per carità!!!! Pensavo che una volta divenuta “mamma bis” sarei stata molto ma molto meno ansiosa ed invece prepari l’impossibile comunque, anzi questa volta la borsa è al quadrato, praticamente un trasloco solo per stare tranquilla un paio d’ore! E si, perché poi inizi a pensare anche ai figli degli amici e parenti che verranno con te, e nel caso necessitassero di qualcosa tu come un supereroe tiri fuori l’arma giusta per sconfiggere il nemico di turno e poi ti puoi pavoneggiare (allungando la lista degli animali presenti nella fattoria) con gli altri che ne sai sempre una più del diavolo!!! P.S. Vabbè, non fateci caso, quest’ultima frase l’ha aggiunta mio marito AAAAAAAAARGGGGGG!!!

PicnicAlla fine della giornata, però, come spesso accade, ti accorgi che tutte queste preoccupazioni “preventive” servono semplicemente a farti sentire più tranquilla e sicura di poter superare ogni evenienza e infatti, anche questa volta è andata così. Il piccolino ha dormito tutto il tempo, svegliandosi solo per le due poppate e successivo cambio di pannolino senza sporcarsi nulla. Marta non si è vista! E’ stata tutto il tempo impegnata con le amichette in giro tra giostrine, animali, altalena, ecc! Certo alla fine della giornata la piccola bisognava solo metterla in lavatrice per quanto era sporca e quindi che senso avrebbe avuto cambiarle i vestiti! Insetti, non se ne sono visti, il posto era abbastanza ombreggiato tutto è filato via liscio ed io e mio marito alla fine ci siamo rilassati facendo le solite quattro chiacchiere con gli amici di sempre!!! Insomma una bella giornata in pieno relax… poi al ritorno, abbiamo dovuto ritraslocare il baule dell’auto, ma questo è un altro discorso, magari parlatene con mio marito…. anzi no, meglio di no! 😛

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

  1. Anche qui sembra che partiamo per l’America :)))

  2. Io ogni volta che devo uscire finisco per portarmi dietro mezza casa… ah ovviamente poi non uso praticamente nulla di ciò che ho portato! Penso sia nel dna di noi mamme l’attrezzarsi per ogni evenienza 😀
    Un abbraccio,
    mamma Angi

    • AhAhAh! E’ vero forse sta nel nostro DNA spostarci con mezza casa in una borsa!!!Si, e poi nemmeno io uso mai niente!!!
      A presto

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub