peperoncini verdiI peperoncini verdi sono un contorno tipico napoletano della stagione estiva. Nelle altre regioni i peperoncini verdi sono noti con il nome di “friggitelli” e sono dei piccoli peperoni dalla forma sottile allungata di colore verde. Solitamente la ricetta originale prevede che vengano prima fritti e poi aggiunti al pomodoro e ripassati in padella con aggiunta di aglio e basilico, io ho preferito farli in versione light! In estate si mangiano già tanti sfizi, meglio evitare la frittura!!! Poiché io e mio marito seguiamo un regime alimentare quanto più corretto, che consiste nel cucinare i vari ingredienti assieme, senza rosolare in padella, aggiungendo l’olio a fine cottura, oggi ho sperimentato questo nuovo modo di fare i peperoncini! Lo so che fritti sono sempre più buoni, ma vi assicuro che questa versione light è gustosissima e devo dire che il sapore dei peperoncini si avverte di più al palato! Passiamo subito agli ingredienti e al procedimento!

Ingredienti:

500 gr. di peperoncini verdi

1 barattolo di pomodori pelati oppure pomodorini freschi

olio

sale

1 spicchio di aglio

basilico

Procedimento:

Innanzitutto pulire i peperoncini eliminando il gambo verde superiore e sciacquarli sotto l’acqua corrente un paio di volte. Se sono molto grossi contengono semi e quindi è giusto eliminare qualche semino che si trova all’interno del peperoncino.  Una volta lavati lasciarli sgocciolare in una scolapasta per poco tempo. In una padella mettere il pomodoro (io ho utilizzato i pomodori pelati), l’aglio, i peperoncini, il sale, e un po’ d’olio extravergine o d’ oliva (che si può anche aggiungere a cottura ultimata), coprire con un coperchio e cucinare a fiamma media. Di solito i peperoncini tendono a cacciare l’acqua, se il sughetto vi sembra troppo asciutto e bisogna continuare la cottura, basta aggiungere un po’ d’acqua. Cuocere per circa 20 minuti, girando di tanto in tanto. Quando sono cotti, aggiungere qualche foglia di basilico. Si possono mangiare sia caldi, appena cotti che tiepidi o freddi, come meglio preferite. E se per caso vi avanzano, potete utilizzarli il giorno dopo come condimento per un primo piatto… non potete immaginare che bontà!!!

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub