scarpe per bambiniUna volta che il nostro bambino comincia a fare i primi passi, arriva il momento di acquistare le scarpe! La scelta delle scarpe per bambini è una scelta di fondamentale importanza in quanto il piedino dei nostri cuccioli, come il resto del corpo, è in fase di crescita, le ossa si stanno formando e avere dei piedini sani influisce anche sulla postura ed evita così problemi futuri allo sviluppo fisico in generale. Oggigiorno esistono infiniti modelli di scarpine per neonati e per bambini, e molte mamme lasciano indossare le scarpe al proprio bambino anche prima che quest’ultimo abbia raggiunto la deambulazione autonoma. Fino a quando il bambino non si solleva da solo e non poggia il piedino a terra le scarpine possono andar bene solo “per bellezza” come accessorio in più e magari  per uscire, ma per sperimentare i vari passaggi posturali e gli spostamenti a terra sono indicati i calzini o il piede scalzo! I piedini hanno bisogno di libertà, devono muoversi senza costrizioni o ostacoli e se la pianta del piede poggia bene a terra anche tutta la postura del bambino si svilupperà in modo corretto! Se fa freddo oppure abbiamo paura che possa scivolare, i calzini antiscivolo sono indicatissimi. E’ importante aspettare il momento giusto, ovvero quando il bambino inizia a camminare da solo.

Ma come scegliere le giuste scarpe per bambini?

Innanzitutto le scarpine devono essere solide e robuste, con un buon assorbimento degli urti e suole resistenti in quanto i bambini una volta raggiunta la deambulazione autonoma sono sempre molto attivi e in movimento. Inoltre devono essere leggere e fatte con materiali traspiranti, con la punta larga, la suola flessibile e morbida e soprattutto che rispettino l’anatomia del piedino. Scarpe comode sono l’ideale e pratiche in modo che il bambino possa muoversi in sicurezza e in piena libertà!

In commercio sono tante le aziende che trattano scarpe per bambini e tante hanno proprio la linea “primi passi” pensate e realizzate proprio per i bambini a partire dai 12 mesi. Sono tutte molto carine e alla moda. Trovo inutile citare le marche più famose in quanto noi mamme siamo super informate e siamo a conoscenza di tutto! Spesso noto che bimbi piccoli indossano scarpine molto sportive, magari pure costose e di tendenza ma vi assicuro che non tutte sono indicate per il bambino di 18- 24 mesi: alcune sono troppo pesanti e quindi difficili da tenere al piedino e camminarci, altre hanno forme strane che tendono a spingere il piedino in avanti, altre possono sfilarsi dal piede, etc.

Come mamma e come terapista davvero vi consiglio, almeno i primi anni, di acquistare scarpe per i “primi passi”. Con entrambi i miei figli mi sono trovata sempre benissimo nella scelta delle scarpe. Solo adesso che Marta è più grande sono alla ricerca di scarpe per bambina  un po’ più particolari: magari senza cinturino, tipo “le bamboline”, oppure stivaletti un po’ più alti alla gamba… etc. Per Matteo acquisto scarpe (primi passi) e lui le indossa per uscire e andare in giro, ma per casa sempre e solo calzini anti-scivolo (quelli con i gommini sotto la pianta dei piedi); non ho ancora usato nemmeno le pantofoline! Inoltre meglio sempre acquistare scarpe nuove perché la forma della scarpa può essere stata modificata dal proprietario precedente.

Le scarpe per bambini dai 12-24 mesi devono “dare sostegno” al piedino del bambino: sono quindi indicate calzature alte alla caviglia e che non ostacolano i movimenti, la chiusura sempre meglio con lo strappo, per comodità nostra, ma possono andare bene anche lacci oppure fibbie.

Dopo i 2 anni, quando ormai il bambino cammina bene, le scarpe devono essere resistenti, suole flessibili e chiusure pratiche e sicure (lo strappo è indicato e utile anche per abituare il bambino all’autonomia di mettere e togliere le scarpe da solo), devono inoltre favorire la traspirazione in quanto il piedino è più soggetto a sudorazione.

In estate prima dei due anni sono indicati i sandali chiusi in punta, alti dietro sul tallone per sostegno e protezione del piedino. Quando il bimbo cammina con molta sicurezza allora può indossare i sandali aperti sulla punta ma sempre con cinturino alla caviglia e sostegno dietro sul tallone. Evitare i modelli senza cinturino dietro perché ostacolano i movimenti, e il bambino potrebbe perderli oppure inciampare.

Una volta scelto il modello e la scarpa, bisogna prestare attenzione anche alla scelta del numero. Il piede del bambino è in costante evoluzione e cresce a vista d’occhio, è consigliabile che le scarpe scelte abbiano al loro interno almeno 1/1,5 cm di spazio tra la punta del piede e la punta della scarpa. Quando il bambino la indossa, per verificare se il numero è giusto, si può esercitare una lieve pressione all’altezza dell’alluce, sulla punta del piede per controllare se rimane spazio e per controllare se è troppo lo spazio tra la punta della scarpa e quella del piede. Ovviamente se l’alluce tocca in punta c’è bisogno di un numero di scarpe più grande; lo spazio non deve superare quel centimetro specificato prima,  altrimenti meglio provare un numero più piccolo. E’ vero che il piedino cresce a vista d’occhio ma troppo grandi e poco aderenti si rischia poi che il piedino scivoli in avanti. Spesso poi accade che magari il numero è anche quello giusto del piedino del bambino, ma se fa fatica ad entrare nella calzatura meglio cambiare modello oppure provare un numero di scarpa più grande. E’ sempre meglio che l’ ingresso del piedino nella scarpa sia quanto più agevole, considerato che i bambini piccoli hanno un piede più paffuto che fa fatica ad entrare in determinate scarpe.

Sono del parere che le scarpe vanno sempre provate almeno per quanto riguarda i bambini piccoli. Difatti non ho mai regalato un paio di scarpe ad un bambino piccolo né tantomeno  le ho acquistate ai miei figli senza provarle. Solo una volta ho acquistato online le scarpe per mia figlia, ma quando aveva 4 anni (quindi già abbastanza grandicella per testare nuovi modelli) e mi sono trovata benissimo per via delle tabelle che misurano il piedino  e che servono appunto per orientarsi nella scelta della taglia giusta.

Preparatevi mamme che vi capiterà spesso di cambiare scarpe ai vostri bimbi quando sono ancora nuovissime a causa del piedino che cresce troppo in fretta. Ho optato quindi per max due paia di scarpe a stagione ora che sono ancora piccoli! E voi di solito come scegliete le scarpe per i vostri figli? Seguite la moda oppure come me, siete alla ricerca di scarpe per bambini adatte al loro piedino e alle loro esigenze? Come sempre aspetto i vostri commenti!

 

 

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub