germogli di granoLa scorsa domenica io e la mia bambina siamo andate in Chiesa per ascoltare la Messa, alla fine, prima di tornare a casa, il sacerdote ha dato a tutti una bustina di germogli di grano da seminare. Nel periodo di quaresima, solitamente, vengono preparate delle piantine con i germogli di grano da portare in Chiesa per l’altare della Reposizione del Giovedì Santo, i cosiddetti “Sepolcri”. Questi germogli di grano devono essere di colore chiaro, giallino, quasi simile al grano dal quale si ricava la farina e quindi l’ostia che simboleggia il Corpo di Cristo, e per far si che i germogli abbiano questa caratteristica (del colore chiaro) si tengono al buio per tutto il periodo fino alla Settimana Santa. I germogli vengono fatti crescere al buio anche per simboleggiare il passaggio dalle tenebre alla luce della Resurrezione di Cristo. Se è per fede o solo per tradizione fatto sta che ogni anno tante persone fanno visita ai “Sepolcri” del giovedì santo per vedere gli addobbi fatti con le piantine di grano.

Ormai sono anni che io e Marta prepariamo le nostre piantine di germogli di grano per il giovedì santo: lei è molto contenta ma anche curiosa ed interessata in quanto per tutto il periodo si prende cura della piantina, controlla se cresce e poi soddisfatta la lascia in Chiesa. Non vi dico poi dopo la celebrazione del giovedì santo, Marta ammira l’altare preparato e addobbato di tutte queste piantine gialle, cercando fra tutte le sue piantine! Insomma come attività è semplice e bella da coinvolgere i bambini. Quando e come preparare i germogli di grano?

Di solito vengono seminati circa 20-25 giorni prima del mercoledì Santo, durante il periodo di Quaresima. Vediamo ora l’occorrente ed il procedimento.

Occorrente:

semi di grano

vasetto, piattino o contenitore

Ovatta oppure segatura

spruzzino, o nebulizzatore con acqua

Procedimento: 

Come vaso dove far crescere la piantina ho utilizzato un contenitore in alluminio (usa e getta) su indicazione della Parrocchia, ma potete scegliere qualsiasi. Come “terreno” dove far germogliare i semi ho preferito la segatura, ma anche l’ovatta va bene. Ho bagnato la segatura con i semi e versato nel contenitore di alluminio ricoprendo tutto il fondo. Le piantine preparate le ho poi messe al buio ricoperte da una scatola: per farle stare più al buio possibile ho rinchiuso il tutto in un mobile. Dopo qualche giorno inizieranno a spuntare i primi germogli. Mi raccomando di avere cura delle piantine e di innaffiare il grano a giorni alterni magari con uno spruzzino, il terreno dovrà essere sempre umido per favorire la crescita dei germogli.

Info sull'autore

Teresa
Teresa
Sono mamma, blogger per passione, laureata in terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, da sempre nel settore della prevenzione e riabilitazione, svolgo il mio lavoro presso studi privati e centri di riabilitazione; collaboro con ludoteche per la presentazione di progetti educativi e ludici in età evolutiva

Commenti

Cosa ne pensi? Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web

altri articoli

Ultimi Commenti



 
Stikets
 
TicketClub